Make your own free website on Tripod.com

consigli

Home
perche' in Thailandia
prima di partire
meteo
prima volta
consigli
ospitalità
mare
gastronomia
religione
appuntamenti
Bangkok
Arroganza o Rispetto?
rete

 

Se state progettando un viaggio in Thailandia, meglio organizzarlo durante i mesi invernali che quelli estivi, quando il caldo umido del periodo monsonico rende tutto più faticoso. Arrivare a Bangkok per la prima volta durante i mesi estivi può essere un'esperienza poco piacevole.

Generalmente i thailandesi sono gentili e sorridenti ma a Bangkok e nei luoghi più turistici è meglio essere prudenti: bisogna sempre contrattare i prezzi alle bancarelle (la contrattazione fa parte della cultura thailandese) e i costi dei taxi e degli altri mezzi di trasporto (i "tuk tuk"). Accertatevi sempre che il conducente abbia capito esattamente dove deve accompagnarvi.  

Se uscite dai circuiti più classici di viaggio (ad esempio visitando la splendida regione dell'Isan, nel nord-est della Thailandia, al confine con Cambogia e Laos), la comunicazione puo' diventare un grosso problema: quasi nessuno parla inglese o altre lingue europee. E' consigliabile servirsi di una guida, che si puo' trovare presso le maggiori agenzie di viaggio ad un prezzo ragionevole.  

Come in tutti i paesi esotici, quando ci si trova in alberghi o ristoranti meno adatti per una clientela europea bisogna sempre evitare le bibite non imbottigliate e conteneti ghiaccio, la frutta senza buccia, la verdura cruda e i gelati: possono provocare spiacevoli disturbi intestinali.

Spostarsi in Thailandia è molto semplice. C'è una buona rete di collegamenti aerei fra le principali città e le località balneari.

Il treno può essere un'esperienza divertente, specie se ci si muove verso le città del nord con i convogli notturni: le cuccette sono divise da tendine e si possono ordinare pasti caldi.

Anche l'organizzazione dei trasporti in autobus è ottima: sono sempre dotati di aria condizionata, televisione e sedili reclinabili. Nel costo del biglietto a volte sono compresi anche alcuni leggeri snack. Le strade sono generalmente ben tenute e ben segnalate.

È possibile anche muoversi con un'auto a noleggio, ma orientarsi e sapersi districare nel traffico di Bangkok è un'impresa quasi impossibile. Lo stile di guida dei thailandesi è molto diverso dal nostro e molto "avventuroso". Quindi sempre meglio noleggiare un taxi per gli spostamenti in citta' e un'auto con autista per i percorsi extra-urbani, i cui costi sono generalmente accettabili.



Home ] perche' in Thailandia ] prima di partire ] meteo ] prima volta ] [ consigli ] ospitalità ] mare ] gastronomia ] religione ] appuntamenti ] Bangkok ] Arroganza o Rispetto? ] rete ]